Analisi Forex 28 Settembre 2017

Il Dollaro è tornato alla ribalta durante il corso della giornata, in quanto il sentiment circa l’Eurozona è migliorato moltissimo durante questo periodo e come risultato abbiamo visto il Dollaro soffrire.

In ogni caso, una correzione del Dollaro è stato qualcosa che ci saremmo dovuti aspettare presto ed è sicuramente molto positivo che ciò sia arrivato in questo momento. Gran parte delle coppie con il Dollaro USA sono state vicine ai loro supporti ed è quindi naturale aspettarsi un minimo di rimbalzo per queste coppie forex.

Molto probabilmente la situazione continuerà sul breve termine ed una volta che i dati arriveranno dagli USA e dalle altre nazioni durante la prossima settimana, dovremmo avere un’idea di dove queste rispettive economie si trovano e questo dovrebbe fornire indicazioni sulla prossima direzione da prendere per le coppie forex.

I mercati azionari al rialzo

I mercati azionari si sono spostati al rialzo a fronte del nuovo piano di riforma fiscale annunciato dall’amministrazione Trump durante la giornata di ieri. Anche se l’annuncio è stato fatto, resta da vedere quanto lontano potrà andare attraverso il Senato, in quanto manca del sostegno anche all’interno del proprio partito. Ma il mercato non sembra prendersi cura di tutto ciò, in quanto stiamo analizzando che in queste ore i mercati azionari statunitensi si stanno muovendo più in alto ed anche molti dei mercati azionari globali.

Le Australi crollano

Non ci sono stati dati statistici rilasciati attraverso la sessione asiatica durante la session di stamattina, mentre il Kiwi Dollar ha subito un duro colpo dopo il rilascio della dichiarazione dei tassi della RBNZ. Mentre non ci sono state sorprese sulla decisione di mantenere i tassi costanti, uno spostamento del tono della RBNZ ha pesato sul Kiwi, in quanto la Banca centrale ha suggerito che i tassi saranno probabilmente in attesa in futuro a fronte di una prospettiva di una crescita economica più debole, con l’inflazione in calo che rappresenta sempre una grande preoccupazione. Sicuramente non ci saremmo mai aspettati che il Governatore della RBNZ uscisse fuori con tutte queste nuove dichiarazioni, tuttavia dobbiamo affermare che le previsioni al ribasso sulla crescita, che arrivano dopo la notizia che il secondo quadrimestre non hanno superato le aspettative della banca, e che seguono la bilancia commerciale sotto le aspettative di agosto rilasciate martedì.

La RBNZ ha dimostrato un rinnovato interesse per una continua svalutazione per il Kiwi Dollar in supporto di migliori condizioni di scambio per i commerci con le altre nazioni. I mercati dovranno tuttavia pazientare ancora un po per verificare se il Partito Nazionale riuscirà a fornire i tanto attesi sgravi fiscali.

Il Kiwi è sceso da $ 0.72190 a $ 0.72100 al rilascio della dichiarazione di tasso prima di un ulteriore crollo a $ 0.71820 al momento della scrittura dell’articolo, con i livelli correnti a rischio se i dati continuano a deludere e la formazione del governo diventa una questione più prolungata.

Altrove, lo Yen ha continuato a scendere, diminuendo dello 0,23% a ¥ 113,10 contro il dollaro, con il rimbalzo nel dollaro e il relativo silenzio nei confronti della Corea del Nord, che ha tirato indietro la domanda per i safe haven, con un’avversione per asset più rischiosi a fronte dei guadagni in Europa e gli azionisti statunitensi mercoledì, solo l’Hang Seng è riuscito a battere la tendenza tra i maggiori indici questa mattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *